Carnevale nelle Marche

Carnevale nelle Marche

Tante le iniziative promosse dalle Marche per festeggiare il Carnevale 2014: carri allegorici, maschere e tanto divertimento tra colori, suoni e sapori della tradizione carnevalesca!

Dal Carnevale di Fano, il più antico delle Marche, a quelli storici di Offida ed Ascoli nel territorio Piceno, le feste in maschera si svolgeranno dal 22 Febbraio al 6 Marzo. 

CARNEVALE DI FANO

Sfilate di carri allegorici si alternano ad originali gruppi mascherati, allegre note musicali si fondono con dolci degustazioni per un Carnevale spettacolare, “bello da vedere, dolce da gustare”.

Dopo i festeggiamenti rivolti ai più piccoli con spettacoli coreografici e stelle filanti, ha inizio il Carnevale Romano in esilio a Fano: una suggestiva rievocazione storica alla quale prendono parte cavalieri in veste rinascimentale ed il Gruppo Storico Romano raffigurante l’imperatore Augusto con la Gens Iulia e la Guardia pretoriana.

Segue la sfilata dei carri caratteristici del Carnevale di Fano con balli e canti fino al corteo serale delle “luminarie”, durante il quale le maschere in cartapesta sono illuminate da fari e torce.

Il Carnevale di Fano non è solo cultura, storia e tradizione, ma anche satira, arte, gastronomia e musica in una molteplicità di eventi scenografici ed emozionanti!

CARNEVALE DI OFFIDA

Il caratteristico Carnevale Offidano ricorda le antiche feste propiziatorie greche e romane che prevedevano la sospensione di ogni attività pubblica per concedersi un periodo di svago e di allegria sfrenata.

Ad Offida infatti i festeggiamenti cominciano ben due settimane prima del Carnevale con la “Domenica degli Amici” per poi continuare attraverso manifestazioni e banchetti con il coinvolgimento di tutti gli abitanti della città.

Per il Venerdì grasso gli Offidani organizzano la caccia de “Lu bov fint” che consiste nel far correre per le vie del Paese un bue finto, guidato da 2 uomini coperti da un telo bianco a strisce rosse, colori simbolo della città. Lo insegue una folla di giovani con una veste bianca, detta “guazzarò” (antica uniforme di campagna), in una sorta di corrida in cui però l’animale combatte contro tutti.

La sera del Martedì grasso ha luogo, invece, la processione dei “Vlurd”: si tratta di lunghi fasci di canne riempiti di paglia infuocati che vengono portati lungo le vie cittadine e gettati in piazza per il falò finale, attorno al quale le maschere corrono formando un cerchio ed aspettando che il fuoco si spenga. La manifestazione dei “Vlurd” sancisce così la fine del Carnevale e l’inizio della Quaresima.

CARNEVALE DI ASCOLI

Tra Febbraio e Marzo, nelle giornate di Giovedì, Domenica e Martedì grasso, tutta la città di Ascoli Piceno si riversa nelle strade del centro storico, ed in particolare in Piazza del Popolo, per celebrare la tradizione del Carnevale in maschera.

Il Carnevale Ascolano è anch’esso particolare e rappresentativo del suo territorio. Per questa occasione gli Ascolani diventano attori comici e registi di se stessi, concentrati nell’evidenziare in modo burlesco e farsesco le peculiarità locali, dalla semplice ironia sui propri difetti alla satira della vita quotidiana, dell’attualità e della politica.

Si susseguono dunque scenette buffe e divertenti, nelle quali si mettono in risalto le diverse situazioni sociali e professionali con proverbi dialettali o con silenzi mimati ma eloquenti.

Il Carnevale si conclude poi con un vero e proprio Concorso per i gruppi mascherati più originali e comici, premiati nella serata finale da una giuria. Mai, dunque, un Carnevale monotono e ripetitivo, ma sempre rinnovante ed esclusivo.

I DOLCI DI CARNEVALE

Il Carnevale marchigiano non è solo sinonimo di sfilate allegoriche, mascherate e coriandoli, ma anche di dolciumi della tradizione.

B&B SunBeach - Dolci di carnevale

Tra i più conosciuti e tipici si ricordano le Sfrappe o Chiacchiere (dolci a forma di fiocchetti allungati, fatti di farina e fritti, coperti da zucchero a velo), gli Scroccafusi o Castagnole (bocconcini dolci, fritti e zuccherati), la Cicerchiata (palline con impasto di farina e uova, fritte e amalgamate nel miele sciolto), i Ravioli di Ricotta e gli Arancini (pasta fritta con scorze di arancia, arrotolata e decorata da codine di zucchero colorato).

Buon divertimento e soprattutto buon appetito! 

Alessia Crescenzi

Share Button