Festival del tartufo estivo a Force

Festival del tartufo estivo a Force

Il tartufo nelle sue molteplici varietà è molto diffuso nel Piceno, in particolare nelle aree alto-collinari e montane che costituiscono il cuore dell’area del Gal Piceno, ed è una delle sue più preziose risorse per la promozione del territorio e delle sue eccellenze.

Non chiamatelo Scorzone è un evento dedicato al tartufo estivo (Tuber Aestivum Vitt) e alla sua variante uncinato (Tuber Uncinatum Chatin), la specie di tartufo più presente durante l’anno, visto che la sua raccolta è consentita da giugno ad agosto in estate, e da ottobre a dicembre per quanto riguarda la stagione invernale.

E’ un tartufo con un vasto areale di crescita e talvolta raggiunge dimensioni notevoli fino al peso di 600-700 grammi. Ha una superficie variabile dal grigio scuro al nero con verruche piramidali molto pronunciate che gli fanno attribuire il nome volgare di ‘Scorzone’. La gleba bianca negli esemplari immaturi raggiunge poi la tonalità nocciola, e l’odore tenue e grato ricorda quello fungino.

piceno senso creativo 2015L’evento si svolge dal 5 al 9 agosto a Force, uno dei comuni ascolani più vocati alla coltivazione e alla raccolta dei preziosi funghi ipogei. Il nome dell’evento ha anche un significato provocatorio perché in anni meno recenti il tartufo estivo è stato considerato a torto parente povero delle altre specie di tartufo. In questo senso, la definizione “scorzone”, anche se molto diffusa, è sicuramente del tutto inappropriata.

In cucina il tartufo estivo ha una grande versatilità e può essere utilizzato per salse di condimento di paste all’uovo o secche e per deliziosi risottiSi abbina anche alla carne e ad alcuni tipi di pesce, in particolare le alici sotto sale.

Da qualche tempo si può dire che il tartufo estivo, soprattutto nella versione Uncinatum, sia tornato di moda anche nelle cucine dei grandi chef.

Per maggiori informazioni sull’evento: www.youpiceno.it.

Share Button